Regolamento del Gruppo

Il presente “REGOLAMENTO”, approvato dall’assemblea del gruppo di Alpinismo Giovanile in data 27 Febbraio 1987, è stato ratificato dal consiglio direttivo sezionale con delibera del 10 Marzo 1987.Successive modifiche presenti in questo “REGOLAMENTO” sono state approvate dall’assemblea del gruppo di Alpinismo Giovanile in data 15 Marzo 1994 e 5 Novembre 2011.

ARTICOLO 1

Il gruppo sezionale di “Alpinismo Giovanile” del C.A.I. Lecco, formato in data 27 Febbraio 1987 per iniziativa di un gruppo si soci promotori, è stato ufficialmente costituito con delibera in data 10 Marzo 1987 dal Consiglio Direttivo ai sensi dell’ART. 55 dello statuto sezionale.

Il gruppo è costituito da un numero indeterminato di soci, con il rispetto del numero minimo stabilito dallo statuto sezionale.

Il gruppo ha sede presso la sede del C.A.I. Lecco, di cui fa parte e di cui utilizza la denominazione sociale.

Ogni socio della sezione può presentare domanda di iscrizione al gruppo.

 ARTICOLO 2

 Il gruppo ha lo scopo:

  1. Di diffondere tra i giovani la conoscenza della montagna e del suo ambiente naturale;
  2. Di avviare i giovani alla pratica dell’alpinismo
  3. Di svolgere un’attenta azione tendente alla formazione di una corretta coscienza alpinistica ed ecologica.

 ARTICOLO 3

 Per il conseguimento dei suoi scopi, nell’ambito dell’autonomia tecnico-organizzativa sancita dallo statuto sezionale, il Gruppo:

  1. Promuove attività di informazione e divulgazione sull’ambiente montano
  2. Organizza corsi teorico-pratici di escursionismo alpino e di avviamento all’alpinismo
  3. Organizza e/o partecipa a gite, raduni, accantonamenti etc..

 ARTICOLO 4

 Per il conseguimento degli scopi fissati, il gruppo si avvale dell’opera:

  1. Degli Accompagnatori di Alpinismo Giovanile a tutti i livelli (ASAG, AAG, ANAG) riconosciuti dagli organismi del C.A.I. e facenti parte del gruppo
  2. Degli operatori sezionali che dedicano con impegno e competenza , particolare attenzione all’attività di Alpinismo Giovanile

 ARTICOLO 5

 Sono organi del gruppo:

-          L’assemblea dei soci

-          Il consiglio direttivo

-          Il presidente

 ARTICOLO 6

 L’assemblea è costituita da tutti i soci maggiorenni che fanno parte del gruppo.

L’assemblea:

  1. Elegge il consiglio direttivo
  2. Delibera sulla relazione e sul bilancio annuale, presentati dal presidente previa approvazione del consiglio direttivo
  3. Delibera sulle modifiche al presente” REGOLAMENTO”
  4. Delibera su ogni altra questione le venga sottoposta dal consiglio direttivo o, per iscritto, da almeno 9 soci

 ARTICOLO 7

 L’assemblea è convocata in via ordinaria una volta all’anno entro il 31 Gennaio, per l’approvazione della relazione, del bilancio e del programma annuali.

La convocazione avviene mediante apposita comunicazione a tutti i soci.

L’assemblea è validamente costituita quando è presente la maggioranza dei soci.

L’assemblea delibera e decide a maggioranza dei voti dai soci presenti.

Le votazioni avvengono per alzata di mano salvo che per l’elezione dei membri del consiglio direttivo per i quali può essere richiesta votazione segreta.

Ogni socio può farsi rappresentare in assemblea da un altro socio.

Il socio può essere portatore di una sola delega che deve essere rilasciata per iscritto.

 ARTICOLO 8

 Il consiglio direttivo si compone di nove membri eletti dall’assemblea.

I componenti del consiglio direttivo durano in carica tre anni e sono rieleggibili.

Il consiglio direttivo viene rinnovato nello stesso anno del rinnovo del consiglio direttivo sezionale.

Il consiglio direttivo nella sua prima riunione elegge tra i suoi componenti:

  1. Il presidente
  2. Il segretario

Il consiglio direttivo, nella sua prima riunione, elegge anche il coordinatore ed i responsabili dei settori in cui si articolano i corsi scegliendoli tra gli Accompagnatori Nazionali di A.G. (ANAG) e gli Accompagnatori Regionali di A.G. (AAG).

 ARTICOLO 9

 Il consiglio direttivo:

  1. Convoca l’assemblea, che è presieduta dal presidente del gruppo
  2. Approva il programma annuale da presentare all’assemblea
  3. Delibera sulla relazione e sul bilancio predisposti dal presidente
  4. Delibera sulle domande di iscrizione al gruppo
  5. Decide su ogni altra questione venga prospettata dal presidente o dai consiglieri

 ARTICOLO 10

 Il consiglio direttivo si riunisce almeno tre volte all’anno su convocazione del presidente.

Il consiglio direttivo deve essere convocato quando ne fanno richiesta motivata almeno cinque consiglieri.

Le riunioni del consiglio direttivo sono valide quando è presente la maggioranza dei suoi componenti.

Il consiglio direttivo delibera e decide a maggioranza dei voti espressi dai consiglieri presenti in riunione.

A parità di voti prevale quello del presidente.

Le votazioni avvengono con voto palese salvo che per l’elezione del presidente per la quale può essere richiesta la votazione segreta.

Alle riunioni del consiglio direttivo partecipano di diritto il coordinatore ed i responsabili dei settori in cui si articolano i corsi e, su invito del presidente, gli altri Accompagnatori (ANAG- AAG)

ARTICOLO 11

Il presidente rappresenta il gruppo di fronte a terzi ed agli organi sezionali.

Il presidente:

  1. Presiede l’assemblea
  2. Convoca e presiede il consiglio direttivo
  3. Predispone la relazione ed il bilancio annuali, da sottoporre alla delibera del consiglio direttivo
  4. Predispone il programma annuale
  5. Assume tutte le decisioni e le iniziative per l’esecuzione delle delibere del consiglio direttivo e quelle inerenti l’ordinaria gestione del gruppo

Il presidente dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

L’incarico di presidente viene comunque a cessare con lo scadere della qualità di consigliere.

ARTICOLO 12

Il segretario collabora con il presidente.

Egli compila i verbali delle riunioni degli organi collegiali ed assolve anche ai compiti amministrativo – contabili e di tesoreria relativi all’attività del gruppo.

ARTICOLO 13

Nei limiti ed alle condizioni stabilite dall’ART. 55 dello statuto sazionale, il gruppo gode di autonomia amministrativo – contabile.

Le entrate del gruppo sono costituite:

  1. Dai contributi sezionali
  2. Dai contributi della commissione regionale e/o nazionale
  3. Dai contributi o dalle sovvenzioni di enti o privati diversi
  4. Dai corrispettivi relativi ad eventuali forme di pubblicità
  5. Dalle quote d’iscrizione ai corsi ed alle altre manifestazioni del gruppo
  6. Da ogni altra eventuale entrata

Le uscite del gruppo sono costituite dalle spese necessarie per la realizzazione dei programmi e delle iniziative approvate dal consiglio direttivo.

ARTICOLO 14

Le entrate vengono gestite secondo le direttive stabilite dal consiglio direttivo sezionale.

I prelevamenti necessari per la copertura delle spese vengono gestite dal gruppo, in relazione alla propria autonomia finanziaria, e relazionate nel bilancio annuale dal segretario del gruppo.

Il bilancio del gruppo, che fa parte del bilancio della sezione, si chiude il 31 Dicembre di ogni anno.